• SCUOLA MATERNA NUOVA BADIA

  • SCUOLA MATERNA NUOVA BADIA

  • SCUOLA MATERNA NUOVA BADIA

  • SCUOLA MATERNA NUOVA BADIA

La scuola materna autonoma di ispirazione cristiana riconosce nella famiglia il contesto educativo primario per il bambino. Pertanto essa:

  • Chiede ad entrambi i genitori collaborazione continua e costante in un rapporto di reciproca lealtà per garantire coerenza all'azione educativa.
  • Richiede la collaborazione del padre e della madre all'atto dell'inserimento del bambino nella scuola per ricostruirne la storia.
  • Sollecita incontri con le famiglie allo scopo di consentire uno scambio di informazioni.
  • Favorisce l'accoglienza "personalizzata" del bambino creando un clima sereno, adatto a rendere meno traumatico il momento del distacco.
  • Adotta particolari strategie per favorire l'integrazione di tutti i bambini nel nuovo contesto educativo e l'instaurazione di corretti rapporti con i coetanei e gli adulti.
  • Considera con discrezione, rispettosa comprensione e solidarietà le situazioni familiari difficili socialmente, culturalmente ed economicamente precarie presenti.
  • Esplicita la propria offerta formativa globale, gli interventi didattici, le strategie metodologiche, gli strumenti di verifica e i criteri di valutazione del processo evolutivo del bambino, mediante incontri con tutti i genitori.
 
  • Sensibilizza la famiglia affinchè lo svolgimento di particolari momenti della vita scolastica, quali ricorrenze e incontri festosi, avvenga in forma di partecipazione attiva, discreta, rispettosa della tranquillità dei bambini e del loro inalienabile diritto di "star bene a scuola".
  • Organizza incontri di formazione con specialisti delle scienze dell'educazione per affrontare e approfondire tematiche relative all'impegno educativo comune.
  • Prevede il coinvolgimento nella vita scolastica anche di figure parentali diverse dai genitori per favorire lo sviluppo di una personalità affettivamente equilibrata.
  • Promuove l'integrazione scolastica per i bambini portatori di handicap mediante una metodologia educativa che armonizza l'assetto organizzativo della scuola con le caratteristiche individuali del soggetto in difficoltà.
  • Favorisce in presenza di situazioni ambientali multiculturali e plurietniche, l'inserimento di bambini appartenenti a culture, razze e religioni diverse facendo leva sui punti di incontro tra le specifiche esigenze e il progetto educativo della scuola.